ARTEsegreta

Corpus Hypercubicus
SALVADOR DALÌ
Analisi eso-alchemica di Alberto Tebaldi ©2021

PREMESSA

È possibile comprendere un’opera di Salvador Dalì senza avere una benché minima

conoscenza del Simbolismo esoterico?

 

Si può analizzare l’opera di un iniziato (qual era Dalì) aggrappandosi esclusivamente a vacui

riferimenti catto-religiosi, come nel caso dell’opera che andrò ad analizzare in questo articolo, decisamente poco attinenti al messaggio hermeticus celato dall'autore?

 

Si narra come sia abbastanza diffuso il rischio che corre chi si occupa di Simbolismo esoterico di veder crescere nel tempo una forma di 'arroganza intellettuale' associata non di rado ad una marcata propensione a mantenere le distanze dall’umanità ordinaria. Ebbene, sono certo che non pochi tra i lettori che avranno la (s)ventura di imbattersi in questo mio scritto percepiranno nelle mie esternazioni tale arroganza. E credete