p.2 ESTATE (Bruno Martino) - impro

Aggiornato il: mar 7

Bruno Martino


Improvvisazione sulla sez. A


Andiamo a vedere alcune soluzioni pratiche di abbinamenti scale/accordi per improvvisare.


Non mi dilungherò sulla costruzione delle tetradi (chord tones: tonica - terza - quinta - settima) su ogni singola scala, dunque sarà vostro compito, da qui in avanti, estrapolare dagli esempi proposti tutto il materiale necessario.


Abbinamento scale/accordi

Bm(maj)7

Come abbiamo visto nell'analisi armonica del brano, questo accordo rappresenta il primo grado (i) della tonalità di B minore relativa (Smn)


B minore (relativa alla tonalità di D maggiore)


La Scala modale d’appartenenza è dunque il modo eolio che può essere utilizzato, a patto di porre una certa attenzione nel non enfatizzare la 6ªmin (b13) contenuta al suo interno.


In alternativa è possibile utilizzare il modo B dorico (II SDM) o il modo B ipoionico (i Smm); entrambi contengono la 6ªmag (13) che, in questo contesto, apporta una sonorità particolare e estremamente moderna che vi invito a sperimentare, non solo nel fraseggio, ma anche nell'armonizzazione dell'accordo.

Il modo ipoionico inoltre, contempla anche l'utilizzo della 7ª bequadro (7), un grado molto particolare che vale la pena di sperimentare anche armonicamente.


Di seguito vi propongo alcuni voicings che contengono le due "tensioni"


B7(alt)

Questo accordo rappresenta una cosiddetta dominante secondaria ossia un accordo che viene aggiunto per creare tensione sull'accordo che segue (in questo caso su Em7).


Sarà per cui possibile utilizzare qualsiasi scala alterata che (preferibilmente) contenga al suo interno la 2ªmin (b9) come, ad esempio, il modo B frigio dominante (v Sma) o il modo B superlocrio (vii Smm).


Em7

E dorico (II SDM)


F#7b13

Tonalmente parlando questo accordo è il III grado (F#m7 frigio) della tonalità di D maggiore che muta in v grado F#7b13 all'interno della tonalità minore armonica.


Le scale utilizzabili sono molteplici, per coerenza vi propongo ancora i modi F# frigio dominante (v Sma) e F# superlocrio (vii Smm).


A questo punto abbiamo dell'ottimo materiale per iniziare a improvvisare sulle prime 7 battute della sez. A del brano

Andiamo avanti…


A13

Le soluzioni su questo accordo possono essere "infinite"... io vi propongo due scale semplici da miscelare tra loro al fine di ottenere un colore spiccatamente ‘bluesy’.

A misolidio (V SDM) + A scala blues (pentatonica minore + 5ªdim)


Am7/D

A dorico (II SDM)

…anche se invece si intende l'accordo come D7sus4


A°7

D diminuito dominante


Gmaj7

G lidio (IV SDM)


Gm6

G dorico (II SDM)

C misolidio (V SDM)

G ipoionico (i Smm)


C#m11b5

C# locrio (ii Smn)

C# locrio6 (ii Sma) oppure F# frigio dominante (che anticipa l'accordo successivo).



Conclusioni

Abbiamo così concluso la nostra analisi della sez. A di Estate.

Come avrete ormai capito, si potrebbe parlarne per altre cento lezioni, trovando altrettante soluzioni, ma gli abbinamenti di scale che vi ho proposto sono sufficienti per lavorarci già degli anni.


Il mio consiglio è quello di isolare gli accordi del brano in cadenze o addirittura pedali per esercitarsi a improvvisare sulle singole scale prima di affrontare lo Standard nella sua interezza.

Questo metodo di lavoro andrebbe applicato ogniqualvolta si affronta un nuovo brano.



*Per ricevere informazioni e dettagli, è possibile inviare un messaggio tramite l'apposito Form nella sezione CONTACT.

22 visualizzazioni